• Lun. Ago 15th, 2022

FIORENTINA-BOLOGNA VISTA DALLO SCOGLIO-NATO………..FERNANDO PETRONE

Set 11, 2011

Scrivo da Latina, dove abito ormai da una vita, ed ho visto la partita in TV che mi è piaciuta.

    E’ stata una Fiorentina abbastanza veloce he ha messo in mostra una buona trama di gioco. La solidità del centro campo si è rivelata quasi ottima, tanto è vero che il Bologna si è reso pericoloso poche volte e non sempre su azione manovrata.

Sulle fasce Pasqual e Cerci sono stati superlativi, specie il primo dei due che è riuscito a mettere al centro dell’area avversaria una serie infinita di cross.

    Cerci deve migliorare un po’ nella fase conclusiva dell’azione che però imposta sempre in maniera ottima: deve avere la capacvità di alzare per tempo la testa prima di ‘sparare’ in rete perché molto spesso vi sono compagni in buona posizione di tiro. Ma a parte questo, il ‘romano’ gha dato una buona prova delle sue capacità nel dribbling riuscendo quasi sempre a saltare il suo uomo.

    Sempre pronto il Gila nel far salire la squadra e a sfruttare le occasioni sotto rete. Il suo gol è stato un capolavopro che ha costituito la ciliegina sul capolavoro di Pasquale nekl fare quel cross.

    Montolivo: un buon distributore di azioni e sempre pronto a dare il via alle ripartenze.

    Jo-jo è la promessa del nostro campionato. E’ in credcita e ben presto dovremo stare attenti a non farcelo ‘rubare’ da altre società.

    Nel complesso i viola tutti bravi.

    Una cosa ancora ci manca: quella di saper chiudere per tempo le partite. Miha al termine ha detto che non è contento del rusultato finale perché il 2-0 è striminzito rispetto alla mole di labvoro svolto dai suoi ragazzi e dalle occasioni non sruttate. E a mio avviso ha pienamente ragione.

    L’odierna partita apre buone speranze per il prossimo incontro, quello con l’Udinese.

    Mio nonno (elbano ‘doc’) diceva che chi ben comincia è a metà dell’opera…….

Fernando Petrone

 

 

 

 

 

 

 

 

4 commenti su “FIORENTINA-BOLOGNA VISTA DALLO SCOGLIO-NATO………..FERNANDO PETRONE”
  1. Condivido ciò che ha scritto il collega tifoso scoglionato Petrone.
    Quest’anno vedo molta più concentrazione e voglia di far bene da parte di tutti, compresi i meravigliosi tifosi viola presenti allo stadio. Questa è una componente fondamentale per la rinascita della nostra Fiorentina. Vedere uno stadio che canta, incita espone bandiere e striscioni per tutta la gara è stata per me la cosa più bella vista domenica al Franchi. Sono particolarmente contento nell’aver rivisto Jojo che ha sbagliato qualche gol solo per la grande voglia che ha di far bene. bene, benissimo Pasqual e dei suoi cross solo Gilardino sa quanto ne abbiamo bisogno!!!! Cerci ormai sta diventando…………..il nostro Messi, come cantava la curva seppur in modo ironico, ma credo che se continua così “…..Alessio Cerci sei il nostro Messi” lo si possa cantare con convinzione. Bene la prima, l’importante è ora dare continuità ed aver fiducia in questa squadra. Grazie e Forza Viola!!!

    1. sI SONO D’ACCORDO ANCHE IO CHE CHI PARTE BENE E’ A META’ DELL OPERA ,PERO’ VOLIAMO BASSO E PENSIAMO A PARTITA DOPO PARTITA …… IO AMO LA FIORENTINA E SONO SICURO CHE FAREMO MOLTO BENE .E FINALMENTE UN GRUPPO VIOLA CREATO ALL ELBAAAAAAA …………SONO SOCIO ORGOGLIOSO CIAO A PRESTO

  2. Se Cerci riuscisse ad alzare la testa apenna entra in area di rigore e servire la palla ai compagni messi meglio sarebbe un fior di campione, riesce sempre a creare la superiorità numerica ma poi cerca il tiro anche se difficile invece di servire un compagno libero, anche se ieri una volta lo ha fatto.Devo dire anche che se Pasqual è sempre quello di ieri abbiamo risolto il problema dell’esterno basso di sinistra, grande prova la sua. Rodiamo ancora qualche movimento in difesa e poi la squadra sembra esserci. Un complimento particolare a Nastasic che, seppur senza fare cose miracolose, ha dimostrato una grinta e una personalità già da veterano.

  3. Mi ha fatto piacere leggere la concordanza dei tanti giudizi espressi da altri Scoglionativiola con i miei commenti su Fiorantina-Bologna che avevo scritto subito all’indomani dell’incontro.
    Leggendo poi in questi ultimi tempi alcune delle numerosi dichiarazioni riportate dalle tante testate giornalistiche, si ha l’impressione che molte delle squadre del nostro campionato che nutrivano ambizioni non tanto velate dopo la loro campagna acquisti debbano temere questa ‘nuova’ Fiorentina che si è mostrata spigliata, cocciuita, sufficientemente ‘cattiva’ in campo e con idee ben chiare. Bene, tutto ciò non fa che riempirci di orgoglio. Ma mi raccomando ‘voliamo basso’ perché far tingere di ‘viola’ i piani alti della classifica non sarà cosa facile, anche se alcuni eclatanti ‘flop’ (vedi quello ‘triplete’ interista e quello giallo-rosso capitolino) potranno senz’altro renderci un po’ più facile la scalata all’Europa che conta.
    Fa piacere il rientro nei ranghi di Vargas: un’arma in più per la ‘banda’ viola. Però se il Peruviano non è ancora al ‘top’ della forma io non lo brucerei subito mandandolo immediatamente in campo. Aspettiamo il tempo che necessita, tanto per il momento Pasqual e compagni hanno coperto più che bene e, quel che più conta con autorità, la fascia sinistra.
    Spero che il Miha si ricordi più spesso dei nostri giovanissimi. Nastasic è stata una bella rivelazione. Io mi auguro che uno alla volta li metta in campo un po’ più spesso in modo che acquisiscano la ‘grinta’ necessaria, dal momento che di tecnica ne hanno da vendere. Quelli sono i ‘cuccioli’ viola, le speranze del domani, i futuri protagonisti del Franchi. E del resto come non riconoscere in Camporese, Babacar e in qualche altro la stoffa del giovane camopione?
    Bene, adesso non ci resta che confermare quanto di bello abbiamo già visto. Udine è una trasferta importante e sarei contento che i nostri possano essere capaci di dare un dispiacere al Guidolin il quale mi ‘sta’ anche simpatico per la sua ‘genuinità’ e per la sua ‘garibaldina’ maniera di far combattere i suoi in campo.
    Fernando Petrone

I commenti sono chiusi.