TOP 11….. 2 – MARTIN JORGENSEN

Indimenticabile e instancabile giocatore, ha ricoperto tutti i ruoli sia a sinistra che a destra, sia in avanti che in difesa, mancava solo il portiere e gli undici ruoli li aveva coperti tutti…

…..lui solo lui il nostro MARTIN JORGENSEN!!

Come poteva essere inserito al momento della preparazione della lista, come poteva combattere ad armi parti con altri grandi del passato?

Lo abbiamo inserito dove forse non era il piu’ adatto ad essere votato ma lui ha sbaragliato con 272 voti nomi come UJFALUSI (240), CONTRATTO (90) e GENTILE (89).

Lo abbiamo votato quasi tutti come difensore anche se non lo era perche’ uno come MARTIN, MARTINO per tutti noi, non poteva stare fuori dalla nostra TOP 11.

Il curriculum di Martin lo vede in maglia viola in 182 presenze correlate da 17 reti dal 2004 al 2009.  (dati logo-museo-fiorentinahttp://www.museofiorentina.it/).

La storia in Fiorentina e’ iniziata dopo sette anni in maglia bianconera dell’Udinese, nel 2004 venne acquistato in compartecipazione dalla rifondata Fiorentina, appena tornata in massima serie. La prima stagione in maglia viola, complice anche l’andamento della squadra, fu caratterizzata da alti e bassi, tanto che a fine stagione la società decise di non riscattarne l’altra metà del cartellino. La compartecipazione venne risolta alle buste e sopraggiunse una grossa sorpresa: mentre i friulani non offrirono alcunché, i toscani presentarono una cifra di 500€, un’offerta considerata offensiva per la dignità del calciatore (si consideri, a titolo di paragone, che il biglietto per la finale del Mondiale del 2006 costava 600€) ma sufficiente per inserire il centrocampista danese in rosa.

Martin Jorgensen.jpg

Iniziò la stagione 2007-2008 fuori dal campo per un infortunio muscolare, rientrando lentamente e riuscendo a reinventarsi nel ruolo di terzino destro, a causa dello spostamento di Tomas Ujfalusi al centro della difesa. La stagione 2008-2009 venne quasi completamente compromessa da una seria malattia: una forte influenza con incremento della cefalea, una forma virale che interessa le meningi (anche se non si tratta di una vera meningite).

Una volta guarito tornò ad allenarsi ma venne bloccato di nuovo da altri problemi di salute, tra cui anche il gonfiarsi di alcuni linfonodi, che lo tennero lontano dai campi quasi fino al termine della stagione. Riuscì a guarire completamente e a disputare le ultime partite del campionato, risultando decisivo con un gol che permise alla Fiorentina di pareggiare con il Lecce, raggiungendo per la seconda volta consecutiva la qualificazione per i preliminari di UEFA Champions League. Nel 2009 realizza il gol del momentaneo pareggio tra Fiorentina e Liverpool, ad Anfield, contribuendo alla vittoria della squadra viola per 2-1 e alla matematica conquista del primo posto nel Girone E della Champions League.

L’affetto e l’amore per questo uomo da parte di tutti noi e’ ricambiato anche da parte dello stesso Jorghensen verso la Fiorentina.

Martin ha una ditta di trasporti, autista di pullman e nella stagione 2013/14 che vedeva la viola in Europa League incontrare una squadra Danese, fu lui a trasportate a mettersi a disposizione della Fiorentina come autista. Qui sotto troverete anche l’intervista che VIOLACHANNEL gli fece quel 19 Febbraio 2014.

Prima pero’ grazie ai nostri amici di  IO TIFO FIORENTINA presenti su youtube e sotto facebook, riviviamo le gesta di questo umile ma grande uomo chiamato a viva voce da tutto lo stadio…….Tifose e Tifosi Viola MARTIN JORGENSEN!