CHIEVO-FIORENTINA VISTA DALLO SCOGLIO-NATO………..LUIGI

Mi sono messo a commentare questa ennesima partita della viola finita con una sconfitta. Una sconfitta che non ha solo la pesantezza dei 3 punti persi, ma che e’ figlia di un NON GIOCO che dura da 1 anno e mezzo. A chi attribuire tutto cio’? Certamente quando le cose vanno male le percentuali di colpa sono da attribuire un po’ a tutti. Ma in questo caso penso che SINISA abbia almeno il 40% di responsabilita’. Dico questo perche’ dopo l’uscita di Prandelli, era stato dipinto come motivatore, come grintoso e uno che avrebbe rimesso in pieni quel giocattolo che a Cesare si era rotto. Dopo mesi abbiamo saputo che il giocattolino si era rotto per una decisione forse  esternata troppo presto da parte del Mister alla societa’ e a i giocatori. Lo sbaglio sicuramente Prandelli lo ha fatto. Ma da li a dire che, come molti all’epoca, che Miha sarebbe stato meglio ce ne correva. Io sono uno che prima di criticare o osannare aspetto gli eventi. Si puo’ giocare anche con la squadra della parrocchia e vincere, prima vedo e poi giudico. Perche’ questa lunga mia disquisizione? Per arrivare a provare un’incapacita’ tecnica del tecnico viola. Non ha mai espresso un proprio gioco, anche se pedervi 5-0 doveva essere visto. Si puo’ avere delle mancanze tecniche dovute all’assenze, ma il gioco o una parvenza lo si deve vedere sia con Maradona o con me in campo. Ora stiamo aspettando gli eventi per capire (sperando) se arrivera’ il nuovo tecnico. Giusto farlo anche se ci sono 4 partite dure dopo la sosta? Secondo me si. Anche perche’ si puo’ sperare in una scossa all’ambiente e quindi uno stadio piu’ pieno, eppoi perdere per perdere almeno si prova con una persona motivata e motivante per tutta la tifoseria.